Gruppi di lavoro: SPORT

Nel programma di lavoro di questo Coordinamento e della sua segreteria, si é voluto tentare una strutturazione delle disponibilità all’impegno politico e sociale con i “Gruppi di Lavoro” (GdL) sulle diverse tematiche su cui è chiamato a pronunciarsi un Partito, in ambito locale o intercomunale.

Uno dei gruppi che ha lavorato con impegno è quello relativo allo Sport, ponendo all’attenzione una delle attività di maggiore richiamo per tutti, giovani e meno giovani, uomini e donne: la corsa nei parchi pubblici. Noi abbiamo il Parco Porporati in una zona centrale, frequentatissimo sotto questo profilo, ma del tutto inadatto a questo obiettivo, nonostante questa attività, in modo anche non regolare, coinvolga centinaia di persone. Ebbene la lettera allegata, meglio di questa presentazione, riassume questa problematica ponendola all’attenzione dell’Amministrazione.

Vi invito a leggerla, dando atto ai 3 compenti (Monica Colonna, Antonino Malvé e Luigi Pirrera) della messa a fuoco di una proposta interessante.

È giusto dire che alla lettera é seguito un incontro con l’Assessore Federica Petrucci, che ha presentato il progetto di ristrutturazione del Parco Porporati, con lo stanziamento previsto dell’ordine di circa 500 mila Euro, al cui interno si potrà dare una risposta positiva all’istanza presentata. Il passo successivo sarà per i prossimi mesi la presentazione del progetto preliminare, da dove si potrà capire quale sarà l’esito finale e l’adeguatezza della somma prevista ed i tempi di realizzazione.

A breve presenteremo anche i risultati del Gruppo di Lavoro sulla Salute.

Il Coordinatore del PD di Grugliasco, Giovanni Demarco

AGLI ASSESSORI
allo Sport Luigi MONTIGLIO
alle Aree Verdi Federica PETRUCCI
al Capogruppo PD Salvatore AMARÙ

I sottoscritti Monica Colonna, Antonino Malvé e Luigi Pirrera, componenti del gruppo tematico sullo SPORT del Partito Democratico di Grugliasco, sono frequentatori in modo assiduo del Parco Porporati, insieme a tanti altri cittadini di Grugliasco per la pratica della CORSA. Nostro malgrado siamo costretti a correre su un terreno veramente accidentato, con tratti di pietraie sporgenti, altri in cui se piove si verificano allagamenti ed altri tratti ancora sconnessi con problemi di sicurezza che chiunque può constatare.
Peccato perché si notano giorno dopo giorno aumentare sempre di più il numero di persone che si dilettano con entusiasmo a CAMMINARE, CORRERE, o fare semplicemente GINNASTICA.
Ci rendiamo conto delle difficoltà finanziarie in cui si dibatte l’Amministrazione Comunale a causa dei tagli imposti dal governo (l’ICI non è stata sostituita come promesso), però pensiamo che una modesta spesa possa aiutare molti cittadini ad affacciarsi alle varie attività prima indicate senza rischiare seri danni alla salute (tallonite, tendinite, distorsioni o altro).
La nostra proposta  è di rendere l’attuale “pista” idonea alla CORSA livellando il suolo, togliendo le pietre, e facendo una base in terra battuta con materiale adatto, in modo che con la prima pioggia non porti via tutto.
Precisiamo che non si richiede un suolo in asfalto o cemento e neanche piastrelle ad incastro ma  soltanto un “suolo in terra battuta” perché ammortizza bene l’impatto con il terreno evitando microtraumi (cosa che può succedere con l’asfalto o il cemento o le piastrelle ad incastro). Un esempio lo abbiamo constatato al Parco Dalla Chiesa di Collegno dove la pista ha le caratteristiche adatte alla camminata e alla corsa in tutte le condizioni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *