GLOBAL BUSINESS: TROVATA INTESA

Lunedì 14 giugno, presso il Comune di Grugliasco, anche grazie alla mediazione dell’assessore al Lavoro Anna Maria Cuntrò e all’assessore provinciale Carlo Chiama, si è raggiunta una intesa sulla ipotesi di chiusura della Global Business di Grugliasco di via Martiri della Libertà 34, che occupa 39 lavoratori.
L’ipotesi prevede:
  • l’utilizzo per 8/12 mesi di cassa integrazione in deroga (12 mesi se lo strumento sarà rifinanziato anche per il 2011);
  • successivamente 12 mesi di cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività;
  • durante il periodo di utilizzo degli ammortizzatori sociali (entro il 31/12/2011) l’azienda si è impegnata a ricollocare 18 lavoratori in aziende collegate o conoscenti con più di 15 dipendenti e con contratto a tempo indeterminato;
  • per tutto il periodo della cassa in deroga la Provincia di Torino effettuerà percorsi di formazione e di sostegno alla ricollocazione dei lavoratori;
  • nel 2011, qualora ve ne fosse la necessità, l’azienda si impegna ad attivare un percorso di outplacement privato, in aggiunta a quello fornito dalla Provincia, per aiutare i lavoratori a ricollocarsi;
  • un incentivo pari a 20.000 euro per i lavoratori che troveranno in autonomia una occupazione;
  • una verifica trimestrale per monitorare la situazione e per far sì che alla fine del periodo individuato tutti i lavoratori abbiano trovato un percorso.
Mercoledì 16 giugno, si è svolto un incontro presso l’Unione Industriale di Torino per sancire in un accordo sindacale i punti sopra citati e per definire i punti ancora aperti:
  • le modalità di pagamento degli incentivi;
  • le modalità di gestione degli strumenti individuati;
  • gli incentivi per i lavoratori che durante il periodo di utilizzo degli ammortizzatori sociali abbiano uno sbocco pensionistico.
«Pensiamo che con gli strumenti che sono stati messi in campo, grazie ai lavoratori – spiega l’assessore Cuntrò – ci siano le condizioni perché tutti abbiano una soluzione non traumatica e trovino un sbocco per la loro futura vita lavorativa. L’accordo sarà subordinato alla accettazione dei lavoratori che in questi 45 giorni hanno tenuto il presidio e che hanno consentito questa conclusione».
Soddisfatta anche la consigliera della Provincia di Torino Angela Massaglia: Grazie all’impegno di Comune e Provincia, ma sopratutto grazie alla volontà di un imprenditore di trovare una soluzione positiva per i propri operai, si è riusciti a concludere una difficile e complessa trattativa.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 23 marzo 2012

    … [Trackback]…

    […] Read More: pdgrugliasco.it/?p=98 […]…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *