VERGOGNOSA GAZZARRA DEL PDL IN CONSIGLIO COMUNALE

Denunciamo l’inqualificabile comportamento dei consiglieri del Pdl nelle due sere di consiglio comunale e in particolare del vicepresidente del consiglio Luciano Lopedote. Il gruppo, dopo un intero consiglio all’insegna dell’ostruzionismo e delle provocazioni, ha completato l’opera con il comportamento del suo vicepresidente Luciano Lopedote, che, assunta la guida del consiglio al posto del presidente Salvatore Fiandaca, ha lasciato spazio ai suoi compagni di partito per attacchi vergognosi e fuori tema a uno degli assessori, rischiando di compromettere l’andamento del consiglio e la votazione della delibera. Soltanto l’intervento del sindaco Marcello Mazzù, che ha invitato al rispetto dei ruoli e dei tempi, ha scongiurato questa eventualità. I consiglieri del gruppo Pdl, quindi, invece di atteggiarsi a salvatori della patria per aver garantito il numero legale sulle ultime due deliberazioni si dovrebbero preoccupare di assumere un atteggiamento rispettoso delle istituzioni e del ruolo che ricoprono. Le assenze della maggioranza erano anche motivate dallo sdegno di fronte ai comportamenti inaccettabili e agli insulti personali dei colleghi dell’opposizione di centrodestra, che hanno tentato di trasformare la sede del consiglio comunale in un bar di quart’ordine. Le due giornate di consiglio comunale, comunque, dimostrano che la maggioranza, nonostante questi atteggiamenti discutibili da parte dell’opposizione, è riuscita ad approvare una serie di atti importanti: lo stanziamento in variazione di bilancio di 120mila euro straordinari per sopperire ai tagli al sociale apportati dalle manovre di governo Barlusconi e regionali di Cota nel sostegno alle fasce deboli; via libera all’attuazione di un intervento a Borgata Paradiso che consentirà la realizzazione di 24alloggi a canone agevolato per ultra60enni e una residenza collettiva per far fronte all’emergenza abitativa; approvazione dell’installazione dei pannelli fotovoltaici sulla nuova Città Universitaria della Conciliazione; realizzazione del secondo lotto di pista ciclabile in strada del Gerbido già finanziato e di cui si sta concludendo la prima parte.

Evidentemente i consiglieri del Pdl hanno visto un altro consiglio, pieno di polemiche e attacchi personali, e non di atti deliberativi importanti per la città su sociale, casa, ambiente e mobilità sostenibile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *