DE TOMASO: NESSUNA VARIANTE URBANISTICA

All’incontro, convocato lo scorso 1 settembre dalla Regione Piemonte, in merito all’evolversi della situazione dell’azienda De Tomaso, l’assessore al lavoro e alle attività produttive Anna Maria Cuntrò, ha ribadito (per conto dell’Amministrazione comunale) che non è mai stato sottoscritto un contratto che preveda, in una seconda fase, una “variante urbanistica” dell’area ex Pininfarina.

Al fine di dare un contributo all’attuazione dell’operazione di salvaguardia dell’impresa e dell’occupazione, l’Amministrazione, nel 2009, aveva dichiarato alla Regione e a Finpiemonte la sua disponibilità a prendere in considerazione un eventuale futuro cambio di destinazione d’uso. Ma solo nel caso se ne fosse reso necessario, a fronte di una collocazione adeguata per lo sviluppo dell’impresa e per il mantenimento e l’incremento occupazionale.

A testimonianza che è interesse dell’Amministrazione la salvaguardia occupazione e il rilancio dell’attività di De Tomaso, il sindaco e l’assessore Cuntrò hanno sempre richiesto, anche nelle sedi istituzionali, elementi di certezza all’ing. Rossignolo, sollecitando, ormai da mesi, la presentazione di un attendibile piano industriale, basato su una solida certezza finanziaria e l’avvio dei previsti corsi di formazione per i dipendenti.

Solo così si può immaginare lo sviluppo e il rilancio della De Tomaso, risorsa produttiva e occupazionale, importante per la Città di Grugliasco.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. La generazione del boom economico dunque sta per uscire fisiologicamente, è il caso di dire dalla scena della realt

  1. 24 marzo 2012

    … [Trackback]…

    […] Find More Informations here: pdgrugliasco.it/?p=181 […]…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *