DAL 1° MARZO NUOVO CENTRO PANATHLON PER DISABILI

“Benessere psicofisico e Avviamento allo Sport per persone disabili”: questo il titolo del progetto del nuovo Centro Panathlon, promosso dal Panathlon club Torino Olimpica in collaborazione con il Cus Torino da un’idea di Patrizia Saccà, tecnico regionale e campionessa paralimpica di tennis tavolo. Si tratta di un vero e proprio centro benessere dedicato al recupero delle persone disabili e, più precisamente, paratetraplegiche in carrozzina, che mira far avvicinare il disabile allo sport, attraverso il tennis tavolo, ma curandone il recupero in generale, con il supporto della fisioterapia, dello shatsu, dell’osteopatia, dell’ortopedia, dell’arte terapia, dello yoga, grazie alla collaborazione di personale tecnico altamente qualificato, al quale sarà riconosciuto un semplice rimborso spese. Il progetto prenderà il via il 1° marzo e si svolgerà tutti i venerdì pomeriggio fino al mese di dicembre. In questa prima fase, l’attività si svolgerà presso la palestra dell’Isola che non c’è in via Tiziano Lanza, finché non saranno ultimati i lavori di risistemazione della palestra Gramsci di via Leonardo da Vinci 125.

 «Si tratta di un progetto importante in quanto consente di dare alle persone disabili la possibilità di avvicinarsi allo sport – afferma l’assessore allo sport Salvatore Fiandaca – e lo abbiamo accolto con favore perché rientra nelle specifiche del programma del sindaco, laddove si dice che è un obiettivo la promozione di tutti gli sport e di un’offerta sportiva diffusa a tutti. A regime – continua Fiandaca – l’attività sarà poi svolta nei locali della palestra Gramsci, dove il Cus, in sintonia con l’Assessorato allo Sport della città di Grugliasco, farà attività di tennis-tavolo, scherma e altre discipline sportive meno conosciute rispetto al calcio, ma ottime per una sana e appassionante attività fisica».

 L’assessore alle politiche sociali Anna Maria Cuntrò sottolinea l’importanza sociale del progetto rivolto a persone con disabilità: «Proprio per lo spirito “sociale” che sottostà a questa iniziativa, non abbiamo avuto alcuna difficoltà a trovare un luogo da destinare provvisoriamente al centro panathlon, rivolgendoci all’Isola che non c’è, che in modo puntuale e attento segue persone disabili e dedica loro attività e spazi».

 Per informazioni e iscrizioni è possibile consultare il sito internet www.panathlontorino.it oppure telefonare al numero 338-2457701.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *