L’ABIT È SALVA: FIRMATO L’ACCORDO IN REGIONE LAVORO PER 40 DIPENDENTI CON CASSA INTEGRAZIONE A ROTAZIONE

Firmato l’accordo che ha salvato Abit. Il 7 novembre scorso in Regione, dopo ore di trattative tra la proprietà, i sindacati e gli enti istituzionali, si è riusciti a salvare 40 posti su 104 lavoratori con cassa integrazione a rotazione.

Soddisfatto del risultato il Comune: «Da subito abbiamo la salvaguardia di 40 posti – spiegano il sindaco Roberto Montà e l’assessore al lavoro Anna Maria Cuntrò – e con il percorso di due anni della cassa integrazione per crisi se continuiamo a lavorare bene come ora si potrà crescere. Una conquista che si deve al buon senso dell’impresa, delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori e anche al grande lavorio di contrattazione delle istituzioni».

Il marchio storico di Abit, rimane, quindi, a Grugliasco

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *