UNA NUOVA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA) DA 110 POSTI

Il Consiglio Comunale della nostra città ha approvato la convenzione che da il via libera alla realizzazione di una RSA negli edifici delle suore Missionarie della Consolata di Corso Allamano, vicino alle Gru.

A breve partiranno i lavori di adattamento e sistemazione e tra un anno, autunno 2015, la struttura, che sarà dotata di 110 posti letto, potrà ricevere i primi ospiti. I quali potranno essere anziani bisognosi anche di assistenza ad alta intensità o persone con problemi correlati alle demenze senili e al morbo di Alzheimer.

Un risultato importante per il nostro territorio per diverse ragioni. Si risponderà, infatti, in modo congruo ad una domanda assistenziale espressa dalle famiglie che oggi non trova risposta se non con un allontanamento significativo  dalla propria residenza. In moti casi, infatti, i cittadini di Grugliasco sono costretti a rivolgersi a strutture che si trovano anche a 50 km di distanza, con i conseguenti e comprensibili disagi. Per la prima volta si potrà finalmente contare su una possibilità di ricovero nell’ambito cittadino con una disponibilità di letti in grado di rispondere a tutte le richieste.

Questa operazione è anche in investimento imprenditoriale che porta con sé un significativo potenziale di posti di lavoro (70/80), dei quali il 20% sarà scelto dagli elenchi disponibili al centro per l’impiego tra i disoccupati grugliaschesi. Non è un risultato secondario se si considera il momento difficile della nostra economia e la frequenza non certo elevata degli investimenti produttivi sul nostro territorio.

Inoltre è da segnalare che il progetto si basa anche su un accordo che la nuova RSA ha sottoscritto con la casa di ricovero della Parrocchia di San Cassiano situata attualmente in via Perotti. Questa struttura assistenziale a causa delle sue piccole dimensioni si trova da tempo in difficoltà finanziarie e gestionali e rischia di dover dismettere la propria attività entro un tempo non troppo lungo. È stato così possibile definire un accordo per il quale sia gli attuali 35 ricoverati in via Perotti, sia i dipendenti potranno essere assorbiti dalla gestione della residenza di corso Allamano.

Infine è stata prevista una tariffazione scontata per i cittadini di Grugliasco che utilizzeranno la nuova struttura, la quale applicherà uno sconto del 15% sulla spesa alberghiera, a un massimo di 11 ricoverati grugliaschesi. Lo sconto sarà applicato quando il comune renderà disponibile l’integrazione sul costo del ricovero, cosa che avviene normalmente quando il reddito dell’assistito è insufficiente.

«Dunque – spiegano il sindaco Roberto Montà e l’assessore all’urbanistica Pierpaolo Binda – un quadro di opportunità per il territorio della città piuttosto ampio e consistente che ha trovato ovviamente un sostegno importante nella maggioranza che esprime il governo cittadino. Un’articolazione di vantaggi economici che spiega le ragioni per cui la convenzione introduce per la prima volta un contenimento degli oneri di urbanizzazione a carico degli investitori.

Il nuovo regolamento comunale sui costi di costruzione (tra cui gli oneri) ha previsto, infatti, una riduzione di questi costi per chi investe nella nostra città sottoscrivendo accordi con l’Amministrazione che prevedono opportunità di lavoro. Questa è la sua prima attuazione e i vantaggi per l’impresa e per la collettività sono evidenti».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *