Nuovi defibrillatori nelle scuole di Grugliasco

Continua l’opera di prevenzione della Città di Grugliasco con l’installazione dei defibrillatori nei luoghi pubblici della Città. Lunedì 11 gennaio, alle 11.30, con una cerimonia pubblica, presso la palestra dell’Istituto comprensivo “Martin Luther King” di viale Radich 3 e alla presenza dei dirigenti scolasti della Città, verranno donati 4 defibrillatori alla scuola primaria “Bruno Ciari” di via don Caustico 110, alla scuola “Dante Di Nanni” di via Roma 11, alla scuola primaria “King” di viale Radich 3 e un quarto alle due scuole di borgata Lesna, la primaria “Don Caustico” di via Somalia 1 e la secondaria di primo grado “Levi” di via Alfieri 46.

La nuova fornitura dei defibrillatori è stata resa possibile grazie al contributo del quotidiano “La Stampa – Fondazione Specchio Dei Tempi”, in collaborazione con Piemonte Cuore Onlus. In tutte le donazioni sono comprese la formazione del personale e la manutenzione con la sostituzione delle parti consumabili per otto anni. Nel corso della consegna verrà anche effettuata, da Piemonte Cuore Onlus, una lezione dei gesti salva vita a quattro classi di quinta elementare nell’ambito del Progetto “Vita Ragazzi” di Piemonte Cuore Onlus. Inoltre in tutte le classi degli Istituti che riceveranno i defibrillatori, saranno effettuate lezioni di primo soccorso e di utilizzo del defibrillatore.

Grazie al contributo di “La Stampa – Fondazione Specchio dei Tempi”, tra il 2014 e il 2015, sono già stati cardio protetti la Casa di Carità di via Olevano 20, la piscina comunale di via Torino 82 e il liceo scientifico “Marie Curie” di corso Allamano 120. E nel corso del 2016 ne saranno donati altri alla nuova scuola Europa Unita di via Cotta.

«Con questa nuova iniziativa e la fornitura di questi 4 nuovi defibrillatori – spiegano il sindaco Roberto Montà e l’assessore all’Istruzione Marianna Del Bianco – andremo a coprire e a cardio proteggere tutte le scuole della Città. Basterà un semplice gesto per salvare delle vite. Studenti, bambini e ragazzi, da oggi, durante gli orari e le attività scolastiche, avranno una sicurezza in più. I defibrillatori sono in grado di supportare un pronto intervento (visto che nella maggior parte dei casi di arresto cardiaco, il fattore tempo è determinante) e grazie alla formazione di 10 insegnanti e operatori per ogni scuola, monitorare il paziente anche dopo l’utilizzo. Un contributo alla Città per cui dobbiamo ringraziare “La Stampa – Fondazione Specchio Dei Tempi” e Piemonte Cuore Onlus».

def-stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *