STANZIATI PIÙ DI 24MILA EURO PER L’ADEGUAMENTO DELLA AREE CONDOMINIALI PER LA RACCOLTA RIFIUTI

Torna la possibilità di ottenere contributi a fondo perduto per l’adeguamento delle aree interne condominiali per la raccolta dei rifiuti. La cifra stanziata in totale è di 24.140 euro. Il modello di riferimento dell’area ecologica-tipo su cui si baserà il contributo che rimane quello previsto nel 2004, adeguato con l’indice Istat, realizzato a seguito di SCIA, CIL o permesso di costruire a seconda di cosa prevede il singolo caso. «Dal 2004, ormai, il sistema di raccolta differenziata in città è consolidato – dice l’assessore all’ambiente Luigi Turco – e negli ultimi anni, alcuni condomini e amministratori hanno manifestato la volontà di creare nuove aree ecologiche o migliorare quelle esistenti e di poter accedere a eventuali contributi comunali, come era accaduto in passato.
Abbiamo quindi ritenuto di accogliere questa richiesta, utilizzando gli introiti dei contributi commisurati al volume dei rifiuti trattati nel termovalorizzatore e corrisposti dalla società TRM. In questo modo potremo dare risposta all’esigenza di quei condomini, le cui aree ecologiche rientrino nei requisiti richiesti».
Ed ecco quali sono i requisiti che consentono di partecipare al nuovo bando per i contributi che sarà pronto a breve e pubblicato sul sito del Comune: la richiesta deve essere presentata dall’amministratore o da un proprietario o inquilino delegato e l’amministrazione comunale deve essere sollevata da eventuali controversie interne riguardo la suddivisione del contributo ottenuto; l’area deve essere stata realizzata e terminata con le eventuali opere accessorie; l’area deve essere privata, delimitata da recinzione (esistente o da realizzarsi); deve riferirsi a edifici ultimati entro il 30 giugno 2004 e che non abbiano già ricevuto contributi in precedenza per gli stessi lavori. Inoltre sarà verificato che tutti i condomini beneficiari del contributo siano in regola con l'iscrizione all’ufficio tariffa rifiuti. Il riferimento all’area ecologica tipo prevede 0,60 metri quadrati per unità abitativa, una spesa riconosciuta massima di 100 euro al metro quadrato per la realizzazione dell’area e di 1.860 euro per modifica della recinzione e installazione del cancello.
Le richieste di contributo verranno soddisfatte secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande e fino a esaurimento del budget previsto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *