Consiglio comunale in presenza, dopo la pandemia. La città è tra le prime in zona ovest a tornare alla normalità

Tornare alla normalità in sicurezza è essenziale e riunire il consiglio comunale di Grugliasco in presenza è un segnale di fiducia verso il futuro. Lo afferma il capogruppo del Pd Pier Paolo Soncin, esprimendo soddisfazione per l’impegno di tutti, amministrazione e forze politiche, a consentire il ritorno alla fisicità del confronto politico.

La sala è stata sanificata prima del Consiglio: all’ingresso verrà misurata la temperatura, e consegnate mascherine e gel igienizzante per le mani.

La distribuzione dei consiglieri e degli assessori in sala è stata completamente rivista per garantire il distanziamento necessario. Gli otto consiglieri di minoranza siedono nei banchi di destra. I quindici consiglieri della maggioranza sono stati divisi e sette consiglieri siedono nelle poltroncine del pubblico. Per gli interventi, si alternano “in postazione” con il collega seduto accanto, che si alza allontanandosi per far posto. Al tavolo della Giunta siede il sindaco Roberto Montà con quattro assessori, i tre restanti siedono in platea, mentre al tavolo di presidenza sono il presidente Fiandaca, il segretario generale e un funzionario.

Pier Paolo Soncin capogruppo Pd in consiglio comunale a Grugliasco esprime soddisfazione per il lavoro fatto dalla presidenza del consiglio e aggiunge: <Riprendere le sedute di consiglio in presenza è un obiettivo che è stato possibile raggiungere grazie alla disponibilità di tutti e alla volontà della politica di tornare fisicamente al confronto. E’ un segnale importante che ci restituisce alla normalità. Il gruppo del pd ha preparato per questa seduta mozioni importanti e condivise con le altre forze di maggioranza dedicate alla ripartenza post covid della città>.

Mozioni e ODG che serviranno da pungolo all’Amministrazione per sostenere i cittadini e l’economia duramente colpiti dalla pandemia. In particolare tra quelle approvate, una mozione andrà a proporre la costruzione di un fondo di 500 mila € da dedicare al sostegno dei cittadini. Un’altra chiede alla Regione di adottare un analogo provvedimento a quello messo in atto dalla Ragione Emilia-Romagna per effettuare uno screening con l’esame sierologico su un numero quanto più alto possibile di cittadini.

La seduta del consiglio è stata occasione per ricordare Antonio Bauducci e Franco Mazzotta, quest’ultimo anche vicesegretario del pd cittadino, scomparsi in queste settimane di pandemia. <Franco Mazzotta è stata una grande figura di riferimento e un amico per tutti noi che sapevamo di poter contare su di lui, sulla sua esperienza, sulla sua grande disponibilitàricorda Dario Lorenzoni, segretario Pd Grugliasco – . Il ritorno graduale alla normalità del consiglio comunale nel quale lui si impegnò per anni come consigliere gli avrebbe fatto piacere. Purtroppo il covid l’ha portato via. Ci mancherà molto e faremo tesoro di tutti i suoi insegnamenti>.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *